Gergo dell’anima

Non è tristezza
ciò che opprime i miei respiri

Non è la gioia
che esplode in un sorriso

Quel velo lucido
che da mistero
ai miei silenzi
è malinconia degli occhi
di chi sente nel profondo

Fluido scorrere di eventi
che accrescono i sospiri
-mi appartengo-

Come ombra mi osservo
fedele al mio destino
pago il riscatto
allo straniero
che ha in ostaggio
il desiderio d’essere amata

Raccolgo in un abbraccio
tutto il sapore di parole mai ascoltate
segni invisibile agli sguardi
e resto traccia nel tempo

Il gergo dell’anima
è un codice d’onore
di antichi cavalieri
convenzione di un linguaggio
scibile agli eletti
ai sensi condannati.

Annunci

3 pensieri riguardo “Gergo dell’anima

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...