In tua compagnia

Che mistero la notte
cullata nel suo silenzio
mi avvolge e trasporta nel perenne viaggio.

Non trovo inganno
Nessun ostacolo

Nella solitaria notte
il fresco odore
della mia compagna
mi conforta.

Nella la sua discrezione
non un difetto le appartiene
E con la sua presenza
mi regala la pace.
  • Simona scudeller
Una delle mie prime creazioni, evidentemente piùì leggera e meno furente… ebbene sì ancora il tema della notte, perchè sin da piccola adoravo questa perte delle 24 ore, in cui tutti stavano zitti!!!
Sono la prima di sei figli e la calma è diventata una necesità per sopravvivere alla caciara!!!
Ho voluto con questa smorzare gli animi, perchè anche quella passata è stata una di quelle sere che avrei voluto far tacere i pensieri…..ho il sangue che ribolle e non per le temperature che oramai somigliano più a quelle autunnali, ma per il fermento interiore che da tempo aleggia nei corridoi della mia testolina distorta…..
Un insalata di esplosioni che darebbe cibo a mezz! Africa, ma quella povera gente non si ciba di inutili tormenti….
Un paio di sere fa ho detto che l’amore non è un problema, mai e poi mai, soprattutto quando ci sono priorità di più grande importanza, e nello stesso momento in cui ho proninciato suddette parole mi sono resa conta del reale significato di ciò che avevo espresso…. e questo mi ha spaventato per tutto quello che poi ha scatenato…
consapevolezza, evidenza, rassegnazione al moto degli eventi….
Si tratta di scelte comportamentali
Annunci

3 pensieri riguardo “In tua compagnia

  1. una opera..ancora quieta…nalla già tua turbolenza di donna…è la cosapevolezza del tuo guardarti dentro…il bello della notte, è rinchidersi in quella pareti scure, strette, strinegenti…dove l’anima respira il suo respiro…ma ne hai fatta di strada!!!!un bacio
    Lorenzo

    Mi piace

  2. Ciao Simona, son un tuo fans, ormai, e ti seguo sempre con piacere.

    Bella questa poesia sulla notte, sulla compagnia di una anima affianco alla nostra e, soprattutto la riflessione finale che hai messo in calce alla poesia.

    Interessante. Un saluto, Stefano.

    Ciao. @–>–>—

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...