Anabiosi


Il tempo scorre lentamente
nelle vene
trascina via
scorie di vite lontane
riempiendo vuoti cicatriziali
con strati di basalto

Trovarsi li’
immobile
ad assistere basito
spettatore degli eventi

Vedersi li’
come anima trasposta
di fronte al vivere di un corpo
parziale prova
della tua esistenza.

Essere li’
ad ascoltare
silenzi deliranti
voci afone
che frantumano la mente

Nell’emisfero parallelo
di anime solitarie
un alito di vento
traghetta a te
un respiro familiare
che sfiora il tuo profilo

Ti avvolge in un abbraccio primordiale

e ti adagi serenamente

mentre lacrime leggere
segnano la fine del tuo vagare

Annunci

4 thoughts on “Anabiosi

  1. lacrime nervose, cariche di sale che non si è mai sciolto… le migliori da sentire addosso… quelle di cui potresti perfino gioire per esserti finalmente liberato di cristalli troppo grandi fermi oltre la visuale, celati al panorama ma presenti, spesso troppo presenti al limite dei nostri pensieri.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...