Eredita il mio cammino

Lasciati abbandonare
curerò i tuoi dubbi
come la poesia per l’anima
sarai il mio tratto d’infinito

Vestale del tempio
custodisci la dottrina dei forti
terra vergine nelle mie mani
ti dono il raccolto delle stagioni
e ne farai vita eterna

Esulo infedele
nel ventre smanioso
trovo dimora
irroro pelle arsa
da ingiuriosi amplessi

Spietato amante
profano il sacro altare
delle tue virtù
dove
varchi di labbra
si aprono alle dita esperte
degli arcani maestri

in te lascio traccia

Ascrivi a me la tua gloria
perché prosegua il mio cammino
nel volo libero
di un’ombra riflessa

Annunci

6 pensieri riguardo “Eredita il mio cammino

  1. e finalmente hai un volto mia cara ma per leggere queste tue meravigliose parole abbandono tutto…
    scivolo soltanto sulla poesia per ascoltare la musica che contiene…

    ti stringo forte simonuccia!
    un bacione.

    ps meglio che non passi da me se no entri in depressione! fidati! muahahahahah

    Mi piace

  2. invasiva ed intrusiva ..questa poesia terribilmente avvolgente, per la sua carnalità…e per la sua intimità..!inn uno stile sempre più articolato, dove il lessico diventa importintissimo, scorre la tua poetica ormai matura…incanti sempre cara Simona….bacio..Lorenzo

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...