Omaggio

Nel cono d’ombra di una lunalibro-nero
incastonata dal buio dell’incoscienza
uomo dagli occhi velati
affidi i misteri di un tormento argentato
nel silenzioso grembo di un’amante illibata,
ospite eletto in un destino maturo.

Guerriero indefesso
del verbo hai colto l’innocente peccato del desiderio
portando vessillo dei tuoi turbamenti
porgi la mano, quando nella ragione, comprendi rispetto.
                                    
Tra pizzi  e organze damascate distilli l’essenza
di ingenue femmine legate da cieca superbia,
nelle tue mani divengono sabbie fluide
di una clessidra nascosta al tempo.

Sultano unico nei deserti di riflessivi silenzi
mancate voci  di un’ immagine che si materializza
nella sagoma del tuo pensiero
Segreti di un palcoscenico che ti rappresenta e vive
nelle pagine scritte col sangue della passione,
dove Poesia ti rapisce ed il futuro incalza arrogante.

Inquieta anima di un vivere ai confini della banalità
e su terreni senza padrone coltivi l’ambizione
di svelare l’intimo mistero dell’anima.

E scorgo idealmente serenità in quegli occhi,
la stessa che ti permette un cammino sul filo del giudizio,
attraverso l’estremo sacrificio
dove si  nasconde -l’ultima porta-

Ti volto le spalle in questo saluto
per celare l’emozione a quello sguardo
che non ammette menzogna.

  • Non è una dedica, non un messaggio personale, è un umile omaggio ad una persona che nel tempo si è rivelata con la sua onestà, spesso scomoda, un’amichevole presenza.. presenza importante in questo viaggio tortuoso della scrittura, viaggio che attraversa le linee dell’anima e scopre gli intimi pensieri, le più profonde intenzioni… Avrei voluto dire di più… ma lascio la glassa a chi sa prepararla!
    La scrittura è un processo  metabolico del pensiero e quanto più grande è il peso di un ‘emozione tanto si alza il livello di difficoltà nel  trascriverla. In poesia questo processo si dilata ed  intensifica.

    La verità della poesia è che non è immediata, consciamente o no, c’è una strada da fare che passa da diversi filtri, il linguaggio poetico richiede di un ragionamento più articolato per racchiudere un concetto nel tempo di un respiro…
    A meno che non si possegga il Dono, quel genio spontaneo che rende naturale la trascrizione dell’anima, la poesia è faticosa e complessa. Chi, come me, non possiede tale dote è destinato ad applicarsi con impegno e attenzione nel rispetto della parola che in origine è innocente.
    Già perché ogni parola ha un significato preciso ma tante parole collegate tra loro hanno infinite combinazioni e significati, quindi è l’utilizzo di questo insieme a determinare la sostanza di un pensiero espresso.   
    Ecco che ho voluto dare corpo ad un pensiero, spinta dalla stima e l’affetto profindi che provo per questa persona.

  • Simona Scudeller
    20/01/08

Annunci

9 pensieri riguardo “Omaggio

  1. E incatevole questo tuo scritto carissima Simo,non posso permettermi un opinione tecnica perchè non ne sarei in grado,ma emozionalmente mi è piaciuto l’ho sentito molto vero ed intenso..ho percepito la profondità del tuo animo che non conosco ancora molto ma che da cio che leggo è ammirevole…brava…ti abbraccio Sun

    Mi piace

  2. E’ un incanto leggere questa tua splendida, intima dedica.
    Hai ragione, poi, ad evidenziare una naturale difficoltà di esternare l’anima in gabbie di parole; difficoltà intrinseca nella mutevolezza e complessità dell’anima stessa.
    Nella Poesia questa difficoltà aumenta perché già la Poesia ha codifiche in parole assemblate in riflessi di carati che addirittura in base all’inclinazione evidenziano aspetti lucenti o altri.
    A parte fortunati casi di chi va a letto con la Poesia come cuscino e piumone, dare forma nobile a pensieri impalpabili nella loro enormità significativa vuol dire lavorare con magistrale abilità di cesello per dar maggiore luce a carati preziosi che scaldano in una comunicazione privilegiata il più intimo ed elevato “sentire” di chi di questa luce diamantina se ne riveste alla lettura.
    Tutto questo, con giri confusionari di parole che tu e i tuoi illustri amici di penna spero vorrete perdonarmi, per riassumere la motivazione ultima dello scrosciante applauso che voglio tributarti.
    Sei davvero una bella persona, amica mia, e non ti immagini nemmeno l’orgoglio che provo nel poterti chiamare così.
    Un abbraccio*

    Mi piace

  3. …parole svuotate e riempite di nuova linfa… percorso nel tempo di un rapporto importante… l’affetto racchiuso in poche lettere mescolate agli spazi… ai silenzi… si sente che è il cuore che parla… con parole chieste in prestito ma mai restituite…
    il futuro che incalza arrogante e l’emozione di un abbandono… per chi ha già imparato a camminare sul ghiacciaio… ma non ne sarà sicuro fino alla prossima prova…
    grazie delle emozioni che ho provato trovandoti…
    un abbraccio
    gino

    Mi piace

  4. Testo non semplice da commentare, compresso com’è in una forma disomogea, quasi a seguire il corso dei tuoi pensieri, che si snodano ora frementi, ora più pacati, ma tutti della stessa intensità, quasi ad accentuare il pensiero che volevi impressionare su carta.sempre incantata, dal tuo scrivere, che coinvolge e da sempre spunti significativi all’introspezione ed alla riflessione.
    Un abbraccio.
    carmen

    Mi piace

  5. è un lungo sussurro…questo tuo…verso una immagine che colora il tuo cammino…è il vento che tiene i vessilli, visibili in battaglia…è la luna che colora le notti di dubbi…
    è molto bello quello che hai scritto, in uno stile, che fa parte dell’intimo, e del “conservato” nella teca della conoscenza..
    è un lungo parlare a qualcuno che ascolta da lontano, e che annuisce e sorride, e che prende le stelle di rimando…
    il tuo scrivere è pieno di te, è pieno della tua volglia di “dire”, nella magia di quelle parole, che poi sai molto bene unire, alchemico incanto, e trasformare il melodia…

    si legge la donna, che sa comprendere i segni del cielo, e sa leggere le eclissi, e le albe…
    sei una magnifica scrittrice, sei una funambula
    un bacio
    Lorenzo

    Mi piace

  6. ogni poesia narra un’emozione, una storia, un frammento di vita , vissuta o solo immaginata.
    Si percepisce in questa tua la profondità d’animo, che traspare in versi ricchi di originalità espressiva, e mai banali.
    Come sempre sei bravissima a scrivere ciò che il cuore ti detta.

    Un caro saluto.

    Mi piace

  7. E’ un grande omaggio che scritto una grande donna…
    In questo tuo omaggio dove scorgo piccole sfaccettature vere, sono la vera espressione di quest’anima che spesso non risparmia con la critica,ma insegna come un maestro il cammino dell’evoluzione personale.
    Conoscere persone così è dal mio punto di vista è un grande onore.
    Ti abbraccio

    Dalila

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...