Redimi il dolore ( novembre 2011 )

Ti dissolvi tra le tele
di giorni andati
silenzi scroscianti
irridono la storia

come grano di vita
scivoli nei pensieri
filtrati d’emozione
liberi di esistere

e sei sospeso
nell’indecisione di un –se-
limbo di trascorsi impietriti
catene fuse dal dovere

Vuoi fuggire da te
redimere il male
perdendo l’orizzonte
torni essenza in un – sì –

Dedico il mio giaciglio
al tuo vagare buio
apro il grembo all’urlo celato
del bimbo dimenticato

e ti stringo lì
nella mente dell’anima
a riparo dal dolore
dove io sono porto di ventura

* scritta nel novembre del 2011 e pubblicata sul sito scrivere.info, ho apportato alcune modifiche, capita di adattare i pensieri, non credo di averne snaturato il senso.

Annunci

4 pensieri riguardo “Redimi il dolore ( novembre 2011 )

  1. E imparai, con umiltà e fatica, ma imparai quello che dovevo fare,
    e che sarebbe stato ovvio per un bambino:
    la vita non è altro che un susseguirsi di tante piccole vite, vissute un giorno alla volta.
    Si dovrebbe trascorrere ogni giorno
    cercando la bellezza nei fiori e nella poesia e parlando con gli animali.
    E nulla può essere migliore di un giorno colmo di sogni e di tramonti e di brezze leggere.
    Imparai soprattutto che la vita è sedere su una panchina sulla riva di un fiume antico,
    con la mia mano posata sul suo ginocchio e a volte, nei momenti più dolci, innamorarmi di nuovo.
    Oggi non è che un giorno qualunque di tutti i giorni che verranno,
    ma ciò che farai in tutti i giorni che verranno, dipende da quello che farai oggi.

    Un abbraccio contessa !!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...