Tra le fronde pensieri e peccati

Peccati cullati dal vento
nel sole vivo di luce
stillano lievi alla fonte sorgiva

L’aria si gonfia di flussi
ammanta lacrime di giada
agli occhi di un prato sopito

Gesti rituali di vite lontane
intarsiano il prodigio del fato
su pergolati di rose antiche

Colgono il frutto oleoso
mani guidate dai sospiri
a celare riflessi rubino

Sottile è il gioco del vizio
disseta il posesso di sangue
alla sorgente di fresca ventura

Pensieri come foglie
tra fronde di flessuosi impulsi
all’ombra di un tempo rubato

Foto0203Foto scattata da me domenica il 22 maggio 2011 a Villa Doria Pamphilj… Roma…. la mia dimora dell’anima

Annunci

4 pensieri riguardo “Tra le fronde pensieri e peccati

  1. Pensieri unti di carne, che scorrono come un torrente verso valle, impetuosi, freschi, avvolgenti, pensieri pulsanti, per convergere in un unico pensiero, fatto di sensi, di piacere, di “dentro”…
    È un pensiero stupendo, un ponte tra il dentro e Lui, che si racchiude in lungo sospiro…

    Poesia altamente erotica, in quella sua eleganza che ti appartiene, perché donna dei sensi e di poesia…poesia scritta con il sangue di un bacio, o con l’olio di un desiderio…sei strofe di tre versi, che si sviluppano con armonia, come un amplesso di due figure sfumate dall’immaginazione..
    Ogni parola è una perla, ed ogni verso un ansito..
    È una scena che si ricompone come un puzzle, e che prende fuoco pian piano, in un ondeggiare al vento, che ricorda le maree, e il respiro….
    Poi la chiusa disegna il contesto, ne fa cornice, ne incasella ogni gemma in un scenario bucolico, come quei dipinti alla maniera impressionista…
    E da a questo movimento il giusto risalto, una ghirlanda di pensieri…di eros
    Che bella poesia! Simona, poesia intima, poesia dei sensi, poesia della “pelle”…poesia di “un incontro” magico….sacro…
    Poesia che pulsa…..
    Ancora una volta mi stupisci, nella tua girandola di versi fatti di vita, la tua, di spazi, da riempire, da te..
    e poi quella immagine, un orientamento, una direzione un lungo abbraccio…una promessa…
    Ti bacio poetessa….inquieta..
    Lorenzo

    Mi piace

  2. Nero e duro distacco
    Che io sopporto al pari di te.
    Perché piangi? Dammi meglio la mano,
    Prometti di ritornare in sogno.
    Noi siamo come due monti…
    Non ci incontreremo più a questo mondo.
    Se solo, quando giunge mezzanotte,
    Mi mandassi un saluto con le stelle…
    (A. Achmatova)

    Buona giornata.. ti lascio un abbraccio

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...